Dopo le precedenti condanne avverso le piattaforme Break Media (sentenza del 27 aprile) qui commentata e Kit Digital (sentenza del 5 maggio), analoghe sorti hanno travolto la società americana Megavideo LTD specializzata nello streaming abusivo di contenuti audiovisivi protetti.

Il Collegio romano, infatti, avendo riscontrato anche nell’attività svolta dalla piattaforma Megavideo, una condotta gravemente lesiva dei diritti esclusivi di utilizzazione economica,  a fronte della diffusione non autorizzata di programmi televisivi di titolarità di Reti Televisive Italiane, l’ha condannata al pagamento, a titolo di risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali, di un ingente importo pari a dodici milioni di euro oltre interessi, e a sessantamila euro di spese processuali.

Continua a leggere..

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Articoli recenti

Linking: l’autorizzazione iniziale alla pubblicazione dell’opera ritenuta necessaria dalla giurisprudenza europea

Articolo di Alessandro La Rosa Negli ultimi anni, in tema di diritto d’autore sono sorte interessanti problematiche anche con riferimento all’attività di “linking” tra diversi siti. Tralasciando la definizione tecnica, il link costituisce probabilmente l’elemento centrale della comunicazione online attraverso cui è possibile navigare...
Categorie Proprietà intellettuale, Approfondimenti, Homepage Continua a leggere