YouTube Kids, l’applicazione della popolare piattaforma di condivisione video di Google lanciata a febbraio e dedicata interamente ai bambini, è finita nel mirino di alcune associazioni di consumatori Usa che hanno scritto alla Federal Trade Commission chiedendole di investigare perché sospettano la presenza di “pubblicità sleale e ingannevole” rivolta ai più piccoli.

Kids è stata lanciata da YouTube con l’intento di offrire ai più piccoli una piattaforma ” sicura” per la fruizione di video online, con contenuti ad hoc e su misura di famiglia.
Tuttavia, un gruppo di associazioni fra cui Children Now, Consumer Federation of America, Consumer Watchdog afferma che l’applicazione è talmente piena di inserzioni e di pubblicità che è difficile capire la differenza tra intrattenimento e contenuti promozionali.

YouTube ha risposto con una nota in cui sottolinea che nello sviluppo dell’app Kids “ha lavorato insieme a partner e associazioni di difesa dell’infanzia e della privacy, ma di essere comunque sempre aperta a feedback e a suggerimenti per migliorare l’app”.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Articoli recenti

Linking: l’autorizzazione iniziale alla pubblicazione dell’opera ritenuta necessaria dalla giurisprudenza europea

Articolo di Alessandro La Rosa Negli ultimi anni, in tema di diritto d’autore sono sorte interessanti problematiche anche con riferimento all’attività di “linking” tra diversi siti. Tralasciando la definizione tecnica, il link costituisce probabilmente l’elemento centrale della comunicazione online attraverso cui è possibile navigare...
Categorie Proprietà intellettuale, Approfondimenti, Homepage Continua a leggere