Con il parere positivo del Garante per la protezione dei dati personali al testo predisposto dal Ministero della Giustizia, si è dato il via libera al registro elettronico dei testamenti.

La trasmissione telematica dei dati e delle ultime volontà dei clienti, potrà essere effettuata dai notai, nonché dagli altri soggetti abilitati, compilando una apposita scheda – mediante firma digitale o firma elettronica qualificata – da presentare all’Ufficio centrale degli archivi notarili del Ministero della Giustizia, nel rispetto di stringenti regole volte a tutelare la privacy ed a garantire la piena validità dei testamenti e la loro segretezza fino alla morte degli interessati.

Si tratta di un intervento volto a dare piena attuazione alla Convenzione di Basilea e ciò anche al fine di facilitare la conoscenza e dunque l’efficacia delle disposizione testamentarie in ambito comunitario.

Articoli recenti

La messa in rete di una fotografia precedentemente pubblicata, senza restrizioni, necessita sempre dell’autorizzazione del titolare del diritto d’autore

Articolo di Alessandro La Rosa Con sentenza del 7 agosto 2018 (C-161/17 – Land Nordrhein-Westfalen contro Dirk Renckhoff) la Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è pronunciata, positivamente, sulla questione “se la messa in rete su un sito Internet di una fotografia precedentemente pubblicata,...
Categorie Giurisprudenza, Proprietà intellettuale Continua a leggere

Tribunale delle Imprese di Roma: la pubblicazione delle opere di Mediaset attraverso Dailymotion deve essere autorizzata

Articolo di Alessandro La Rosa Già lo scorso 22 febbraio, con provvedimento emesso inaudita altera parte, il Tribunale delle Imprese di Roma aveva ordinato a Dailymotion, video sharing platform francese controllata al 100% dal Gruppo Vivendi, di rimuovere immediatamente tutti i video estratti dal...
Categorie Giurisprudenza, Normativa, Proprietà intellettuale, Diritto europeo Continua a leggere