La Commissione Europea riavvia il dibattito dell’armonizzazione del copyright nel Vecchio Continente. Secondo un documento, trapelato online, la Commissione parrebbe aver rinunciato alla proposta di una normativa europea sul diritto d’autore, in favore della redazione di principi-quadro comuni utilizzabili per riorganizzare – su base statale – l’intero settore europeo. In particolare, la Commissione sembra intenzionata a trattare il tema relativo alle responsabilità degli intermediari e delle piattaforme su cui vengono caricati contenuti dagli utenti.

Inoltre si riapre il meccanismo del “follow the money”, con l’obiettivo di modificare l’impianto legislativo comunitario in modo tale da permettere l’identificazione dei responsabili delle violazioni di proprietà intellettuale e l’adozione di misure precauzionali volte a colpire il cuore del business.

Articoli recenti

Pubblicazione in rete di opera fotografica a fini didattici e scopo di lucro: il parere dell’Avvocato Generale UE

Articolo di Alessandro La Rosa Non costituisce un atto di messa a disposizione del pubblico l’inserimento nel sito Internet di un istituto scolastico, senza fini lucrativi e con la citazione della fonte, di un lavoro didattico che include un’immagine fotografica alla quale qualsiasi internauta...
Categorie Giurisprudenza Corte di Giustizia, Proprietà intellettuale, Diritto europeo Continua a leggere