La Commissione Europea riavvia il dibattito dell’armonizzazione del copyright nel Vecchio Continente. Secondo un documento, trapelato online, la Commissione parrebbe aver rinunciato alla proposta di una normativa europea sul diritto d’autore, in favore della redazione di principi-quadro comuni utilizzabili per riorganizzare – su base statale – l’intero settore europeo. In particolare, la Commissione sembra intenzionata a trattare il tema relativo alle responsabilità degli intermediari e delle piattaforme su cui vengono caricati contenuti dagli utenti.

Inoltre si riapre il meccanismo del “follow the money”, con l’obiettivo di modificare l’impianto legislativo comunitario in modo tale da permettere l’identificazione dei responsabili delle violazioni di proprietà intellettuale e l’adozione di misure precauzionali volte a colpire il cuore del business.

Articoli recenti

Tribunale delle Imprese di Roma: la pubblicazione delle opere di Mediaset attraverso Dailymotion deve essere autorizzata

Articolo di Alessandro La Rosa Già lo scorso 22 febbraio, con provvedimento emesso inaudita altera parte, il Tribunale delle Imprese di Roma aveva ordinato a Dailymotion, video sharing platform francese controllata al 100% dal Gruppo Vivendi, di rimuovere immediatamente tutti i video estratti dal...
Categorie Giurisprudenza, Normativa, Proprietà intellettuale, Diritto europeo Continua a leggere