Twitter mette sotto accusa il Governo federale americano ed, in particolare, il Dipartimento della giustizia, chiedendo ad un tribunale californiano di concedergli la possibilità di pubblicare un report completo sulle richieste di informazioni e dati relativi ai propri utenti avanzate dal personale della NSA (National Security Agency) o dagli agenti dell’Fbi.

Finora, infatti, l’amministrazione Obama ha chiesto di non rendere pubblici tali dati in quanto relativi ad indagini che attengono alla sicurezza nazionale.

L’obiettivo di Twitter è quello di fornire ai milioni di utenti che utilizzano il social network una informativa più completa sui programmi di sorveglianza del governo.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Articoli recenti

Linking: l’autorizzazione iniziale alla pubblicazione dell’opera ritenuta necessaria dalla giurisprudenza europea

Articolo di Alessandro La Rosa Negli ultimi anni, in tema di diritto d’autore sono sorte interessanti problematiche anche con riferimento all’attività di “linking” tra diversi siti. Tralasciando la definizione tecnica, il link costituisce probabilmente l’elemento centrale della comunicazione online attraverso cui è possibile navigare...
Categorie Proprietà intellettuale, Approfondimenti, Homepage Continua a leggere