Una nuova operazione della Guardia di Finanza contro la pirateria in internet, avviata a seguito di una segnalazione di Sky, ha portato nei giorni scorsi alla denuncia di cinque persone e ad un ordine di inibizione nei confronti del noto portale pirata Futubox.

Le Fiamme Gialle, grazie all’ausilio tecnico della FPM (Federazione contro la Pirateria Musicale e Multimediale), hanno infatti ordinato agli internet service providers operanti nel nostro paese di bloccare l’accesso per utenti italiani (blocco IP/DNS) al sito accusato di pirateria.

L’operazione della Guardia di Finanza si è svolta in tutto il territorio italiano ed in sei paesi stranieri al fine di individuare i soggetti responsabili ed i canali di approvvigionamento delle “smart card” di accesso ai servizi satellitari Sky, utilizzati per rilanciare il segnale pirata.

La nuova operazione fa seguito alla precedente applicazione – avvenuta nel maggio scorso – del provvedimento inibitori su sedici siti web da cui era possibile accedere al servizio pirata internazionale Futubox.

 

 

Fonte: SIAE.it

Articoli recenti

Tribunale delle Imprese di Roma: la pubblicazione delle opere di Mediaset attraverso Dailymotion deve essere autorizzata

Articolo di Alessandro La Rosa Già lo scorso 22 febbraio, con provvedimento emesso inaudita altera parte, il Tribunale delle Imprese di Roma aveva ordinato a Dailymotion, video sharing platform francese controllata al 100% dal Gruppo Vivendi, di rimuovere immediatamente tutti i video estratti dal...
Categorie Giurisprudenza, Normativa, Proprietà intellettuale, Diritto europeo Continua a leggere