Con ordinanza del 3 giugno 2016, il Tribunale di Roma ha rilevato la nullità della notifica via PEC del titolo esecutivo nei confronti dell’ente debitore, nel caso di mancata indicazione nella relata di notifica del pubblico elenco dal quale era stato tratto l’indirizzo PEC del destinatario. Considerato che la nullità della notifica del titolo incide sul decorso del termine dilatorio, in pendenza del quale è sospesa l’efficacia del titolo esecutivo, la questione è stata ritenuta rilevabile d’ufficio

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Articoli recenti