Con ordinanza del 3 giugno 2016, il Tribunale di Roma ha rilevato la nullità della notifica via PEC del titolo esecutivo nei confronti dell’ente debitore, nel caso di mancata indicazione nella relata di notifica del pubblico elenco dal quale era stato tratto l’indirizzo PEC del destinatario. Considerato che la nullità della notifica del titolo incide sul decorso del termine dilatorio, in pendenza del quale è sospesa l’efficacia del titolo esecutivo, la questione è stata ritenuta rilevabile d’ufficio

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Articoli recenti

Cloud computing e copia privata: la sentenza della Corte di Giustizia UE. Illecita la riproduzione dell’operatore “attivo”

Articolo di Alessandro La Rosa Con l’attesissima sentenza pubblicata lo scorso 29 novembre, avente ad oggetto la causa promossa da VCAST Limited (Vcast) contro Reti Televisive Italiane s.p.a. (“RTI” – società del Gruppo Mediaset), la Corte di Giustizia UE (Causa C-265/16), ha chiarito che...
Categorie Commenti, Proprietà intellettuale, Homepage, Articoli Continua a leggere