Si è tenuta ieri a Barcellona, l’ultima giornata del Mobile World Congress, che ha introdotto delle importanti novità in materia di pagamenti digitali e sicurezza delle transazioni effettuate online. L’ultimo Worl Payment report, realizzato da Capgemini e Rbs, ha evidenziato la crescita in volumi delle transazioni online (e-payment), nonché di quelle mobile (m-payment), che nel 2015 dovrebbero aumentare rispettivamente del 16% e del 60%.

A preoccupare l’industria del banking sono i nuovi sistemi di pagamento in mobilità, in grado di attrarre ed incuriosire i consumatori, quali ApplePay (presentato dalla Apple), PayPal Here  abilitato ai pagamenti Nfc, Samsung Pay in grado di riprodurre i segnali magnetici delle carte di credito attraverso il cellulare e quindi permettere l’acquisto anche con i Pos, Visa Europe che permette di trasferire denaro in tutto il mondo in qualsiasi valuta in modalità peer to peer servendosi solo del  numero di cellulare del destinatario.

Inoltre, durante il  Mobile Wolrd Congress, è stata sottolineata l’importanza che le nuove tecnologie in materia di pagamento online fossero assistite da sistemi di sicurezza adeguati. Samsung, ad esempio ha inserito, all’interno dei nuovi dispositivi, una funzione di rilevamento delle impronte digitali per autorizzare i pagamenti.

Si apre quindi un nuovo business, ribattezzato fintech, volto a creare delle nuove reti di pagamento estranee agli istituti di credito tradizionali.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Articoli recenti