Il settore dell’audiovisivo non si lascia intimidire dalle scelte della Commissione UE e, con una lettera indirizzata a tutti i soggetti coinvolti nel project team sul Digital Single Market, chiede di non modificare l’attuale sistema di assegnazione delle licenze territoriale.

Con la strategia per il Mercato Unico Digitale, pubblicata a maggio dello scorso anno, la Commissione UE si è impegnata per assicurare l’accesso transfrontaliero “nel rispetto del valore dei diritti del settore audiovisivo“. In tal senso, gli specialisti del settore hanno condotto degli studi approfonditi all’esito dei quali è apparso evidente come l’accesso transfrontaliero ai contenuti audiovisivi sui consumatori dell’UE non aumenterebbe la scelta per i consumatori, bensì comporterebbe costi enormi per il pubblico e per l’economia creativa europea, minacciando la diversità culturale in termini sia di produzione che di distribuzione.

L’industria ritiene di aver già provveduto, con ingenti investimenti e notevoli rischi finanziari, a mettere a disposizione del pubblico servizi audiovisivi online che forniscono contenuti di qualità e rivolti ad un pubblico locale differente sia per cultura che per lingua.

La proposta che solleva maggiore preoccupazione è quella di estendere ai servizi online il cd “principio del Paese di origine” per il diritto d’autore, che costringerebbe ad applicare il regime giuridico stabilito per la trasmissione via satellite e via cavo ad un contesto completamente diverso, andando a erodere inevitabilmente la diversità culturale a scapito delle prassi consolidate e dei gusti e dei consumatori.

Articoli recenti

Tribunale delle Imprese di Roma: la pubblicazione delle opere di Mediaset attraverso Dailymotion deve essere autorizzata

Articolo di Alessandro La Rosa Già lo scorso 22 febbraio, con provvedimento emesso inaudita altera parte, il Tribunale delle Imprese di Roma aveva ordinato a Dailymotion, video sharing platform francese controllata al 100% dal Gruppo Vivendi, di rimuovere immediatamente tutti i video estratti dal...
Categorie Giurisprudenza, Normativa, Proprietà intellettuale, Diritto europeo Continua a leggere