Il Garante per la protezione dei dati personali ha avviato una consultazione pubblica sullo schema di Codice di deontologia e buona condotta relativo al trattamento dei dati personali effettuato a fini di informazione commerciale.

Lo schema – della cui pubblicazione sul sito del Garante www.garanteprivacy.it verrà dato avviso sulla Gazzetta Ufficiale – fissa un primo quadro di garanzie riguardo all’attività svolta dalle società che forniscono servizi informativi sulla solidità e solvibilità delle imprese.

Le società che forniscono servizi di informazione commerciale, infatti, raccolgono, elaborano e analizzano dati relativi alla situazione economica, finanziaria, patrimoniale delle imprese e delle persone che rivestono incarichi al loro interno o ne risultano azionisti, profilo questo di competenza del Garante a seguito delle modifiche legislative intervenute a fine 2011.

Obiettivo della consultazione è quello di raccogliere eventuali osservazioni  e proposte da parte di tutti i soggetti interessati, con particolare riferimento alle associazioni rappresentative delle società che raccolgono o utilizzano i dati, alle associazioni dei consumatori, agli ordini professionali, agli studiosi e agli esperti della materia.

Le proposte dovranno pervenire entro 40 giorni dalla pubblicazione dell’avviso sulla Gazzetta Ufficiale e potranno essere inviate all’Autorità per posta o in via telematica alla e-mail consultazione.infocommerciali@gpdp.it

Fonte: garanteprivacy.it

Articoli recenti

La messa in rete di una fotografia precedentemente pubblicata, senza restrizioni, necessita sempre dell’autorizzazione del titolare del diritto d’autore

Articolo di Alessandro La Rosa Con sentenza del 7 agosto 2018 (C-161/17 – Land Nordrhein-Westfalen contro Dirk Renckhoff) la Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è pronunciata, positivamente, sulla questione “se la messa in rete su un sito Internet di una fotografia precedentemente pubblicata,...
Categorie Giurisprudenza, Proprietà intellettuale Continua a leggere

Tribunale delle Imprese di Roma: la pubblicazione delle opere di Mediaset attraverso Dailymotion deve essere autorizzata

Articolo di Alessandro La Rosa Già lo scorso 22 febbraio, con provvedimento emesso inaudita altera parte, il Tribunale delle Imprese di Roma aveva ordinato a Dailymotion, video sharing platform francese controllata al 100% dal Gruppo Vivendi, di rimuovere immediatamente tutti i video estratti dal...
Categorie Giurisprudenza, Normativa, Proprietà intellettuale, Diritto europeo Continua a leggere