Wind e Ericsson potranno monitorare  i lavoratori attraverso un’ apposita App di geolocalizzazione.

L’App installata sui telefoni cellulari dei dipendenti consentirà alle aziende di ottimizzare l’impiego delle risorse presenti sul territorio e migliorare la gestione, il coordinamento e la tempestività degli interventi tecnici.

Il via libera è giunto dal Garante della Privacy che ha tuttavia stabilito che le due società telefoniche potranno utilizzare i dati di localizzazione dei lavoratori a patto che “adottino adeguate cautele a protezione della loro vita privata”. Wind ed Ericsson si sono impegnate a trovare un accordo sul punto con i sindacati.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Articoli recenti

Cloud computing e copia privata: la sentenza della Corte di Giustizia UE. Illecita la riproduzione dell’operatore “attivo”

Articolo di Alessandro La Rosa Con l’attesissima sentenza pubblicata lo scorso 29 novembre, avente ad oggetto la causa promossa da VCAST Limited (Vcast) contro Reti Televisive Italiane s.p.a. (“RTI” – società del Gruppo Mediaset), la Corte di Giustizia UE (Causa C-265/16), ha chiarito che...
Categorie Commenti, Proprietà intellettuale, Homepage, Articoli Continua a leggere