Wind e Ericsson potranno monitorare  i lavoratori attraverso un’ apposita App di geolocalizzazione.

L’App installata sui telefoni cellulari dei dipendenti consentirà alle aziende di ottimizzare l’impiego delle risorse presenti sul territorio e migliorare la gestione, il coordinamento e la tempestività degli interventi tecnici.

Il via libera è giunto dal Garante della Privacy che ha tuttavia stabilito che le due società telefoniche potranno utilizzare i dati di localizzazione dei lavoratori a patto che “adottino adeguate cautele a protezione della loro vita privata”. Wind ed Ericsson si sono impegnate a trovare un accordo sul punto con i sindacati.

Articoli recenti

Tribunale delle Imprese di Roma: la pubblicazione delle opere di Mediaset attraverso Dailymotion deve essere autorizzata

Articolo di Alessandro La Rosa Già lo scorso 22 febbraio, con provvedimento emesso inaudita altera parte, il Tribunale delle Imprese di Roma aveva ordinato a Dailymotion, video sharing platform francese controllata al 100% dal Gruppo Vivendi, di rimuovere immediatamente tutti i video estratti dal...
Categorie Giurisprudenza, Normativa, Proprietà intellettuale, Diritto europeo Continua a leggere