Wind e Ericsson potranno monitorare  i lavoratori attraverso un’ apposita App di geolocalizzazione.

L’App installata sui telefoni cellulari dei dipendenti consentirà alle aziende di ottimizzare l’impiego delle risorse presenti sul territorio e migliorare la gestione, il coordinamento e la tempestività degli interventi tecnici.

Il via libera è giunto dal Garante della Privacy che ha tuttavia stabilito che le due società telefoniche potranno utilizzare i dati di localizzazione dei lavoratori a patto che “adottino adeguate cautele a protezione della loro vita privata”. Wind ed Ericsson si sono impegnate a trovare un accordo sul punto con i sindacati.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Articoli recenti

Linking: l’autorizzazione iniziale alla pubblicazione dell’opera ritenuta necessaria dalla giurisprudenza europea

Articolo di Alessandro La Rosa Negli ultimi anni, in tema di diritto d’autore sono sorte interessanti problematiche anche con riferimento all’attività di “linking” tra diversi siti. Tralasciando la definizione tecnica, il link costituisce probabilmente l’elemento centrale della comunicazione online attraverso cui è possibile navigare...
Categorie Proprietà intellettuale, Approfondimenti, Homepage Continua a leggere