Dal 1 gennaio 2014 entrerà in vigore “Siac”, una piattaforma informatica gestita dalla Guardia di Finanza, che renderà possibile riconoscere i prodotti contraffatti grazie ad un’area riservata, in cui i produttori potranno inserire dati, foto e caratteristiche tecniche dei prodotti tutelati dal diritto d’autore.
Ogni volta che sarà effettuato un sequestro sarà possibile per le forze dell’ordine un confronto immediato tra la merce in custodia e l’originale, quindi poter subito chiedere perizie tecniche sull’originalità della merce sequestrata.

Con questo software si crea, pertanto, un network tra operatori,  Ministeri, Forze dell’ordine ed  autorità doganali europee al fine di aumentare i controlli e cercare di arginare gli enormi danni economici e commerciali causati dal commercio di falsi.

Fonte: www.ilsole24ore.com

Articoli recenti

La messa in rete di una fotografia precedentemente pubblicata, senza restrizioni, necessita sempre dell’autorizzazione del titolare del diritto d’autore

Articolo di Alessandro La Rosa Con sentenza del 7 agosto 2018 (C-161/17 – Land Nordrhein-Westfalen contro Dirk Renckhoff) la Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è pronunciata, positivamente, sulla questione “se la messa in rete su un sito Internet di una fotografia precedentemente pubblicata,...
Categorie Giurisprudenza, Proprietà intellettuale Continua a leggere

Tribunale delle Imprese di Roma: la pubblicazione delle opere di Mediaset attraverso Dailymotion deve essere autorizzata

Articolo di Alessandro La Rosa Già lo scorso 22 febbraio, con provvedimento emesso inaudita altera parte, il Tribunale delle Imprese di Roma aveva ordinato a Dailymotion, video sharing platform francese controllata al 100% dal Gruppo Vivendi, di rimuovere immediatamente tutti i video estratti dal...
Categorie Giurisprudenza, Normativa, Proprietà intellettuale, Diritto europeo Continua a leggere