Il Consiglio dei Ministri ha approvato negli scorsi giorni il decreto legislativo con cui la tutela del diritto d’autore di produttori di fonogrammi, artisti, esecutori, interpreti musicali e società di gestione collettive che li rappresentano viene estesa da 50 a 70 anni.

L’obiettivo della norma – che recepisce quanto stabilito a livello comunitario dalla Direttiva 77/2011 – è quello di tutelare gli autori proprio in un periodo della vita in cui il loro reddito potrebbe subire un calo.

Con lo stesso decreto viene poi concessa ad artisti, esecutori e interpreti la facoltà di riappropriarsi dei diritti sull’opera qualora, trascorsi 50 anni dalla prima pubblicazione, il soggetto che li ha acquistati non metta in vendita un numero di copie definito “sufficiente”.

 

Fonte: Puntinformatico.it

Articoli recenti

La messa in rete di una fotografia precedentemente pubblicata, senza restrizioni, necessita sempre dell’autorizzazione del titolare del diritto d’autore

Articolo di Alessandro La Rosa Con sentenza del 7 agosto 2018 (C-161/17 – Land Nordrhein-Westfalen contro Dirk Renckhoff) la Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è pronunciata, positivamente, sulla questione “se la messa in rete su un sito Internet di una fotografia precedentemente pubblicata,...
Categorie Giurisprudenza, Proprietà intellettuale Continua a leggere

Tribunale delle Imprese di Roma: la pubblicazione delle opere di Mediaset attraverso Dailymotion deve essere autorizzata

Articolo di Alessandro La Rosa Già lo scorso 22 febbraio, con provvedimento emesso inaudita altera parte, il Tribunale delle Imprese di Roma aveva ordinato a Dailymotion, video sharing platform francese controllata al 100% dal Gruppo Vivendi, di rimuovere immediatamente tutti i video estratti dal...
Categorie Giurisprudenza, Normativa, Proprietà intellettuale, Diritto europeo Continua a leggere