In occasione della 72°Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, presso lo Spazio della Fondazione Ente dello Spettacolo si è svolta la presentazione dell’anteprima della ricerca Rapporto Giovani dell’Istituto Toniolo su Giovani e spettacolo con particolare attenzione al cinema, distribuzione e fruizione.

La ricerca aveva lo scopo di palesare stili di vita e i consumi cinematografici e audiovisivi dei giovani italiani.

L’indagine – che si è svolta intervistando 1660 giovani nati dal 1982 al 1994, ovvero i c.d. “giovani di ultimo millennio”- ha svelato che durante la settimana il 52,6% guarda più di un film mentre il 16% vede in media un film al giorno. Il 26,2% degli intervistati usa spesso la sala cinematografica per vedere i film, il 66,6% solo saltuariamente, mentre il 7,2 % non ci va mai. Poco usati Internet e on demand a pagamento.

Tra i problemi che frenano la fruizione ci sono la distanza da una sala, l’arretratezza tecnologica dei cinema più vicini e il prezzo del biglietto, ma soprattutto la pirateria on line.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Articoli recenti

Cloud computing e copia privata: la sentenza della Corte di Giustizia UE. Illecita la riproduzione dell’operatore “attivo”

Articolo di Alessandro La Rosa Con l’attesissima sentenza pubblicata lo scorso 29 novembre, avente ad oggetto la causa promossa da VCAST Limited (Vcast) contro Reti Televisive Italiane s.p.a. (“RTI” – società del Gruppo Mediaset), la Corte di Giustizia UE (Causa C-265/16), ha chiarito che...
Categorie Commenti, Proprietà intellettuale, Homepage, Articoli Continua a leggere