Nell’eterno scontro tra titolari di diritto d’autore e Internet Service Provider, due recentissime sentenze della Bundesgerichtshof, l’equivalente tedesco della nostra Corte di Cassazione hanno ammesso la possibilità di imporre ai fornitori di connettività l’attuazione di filtri sulla rete mirati a ridurre o comunque scoraggiare la pirateria. I casi vedono rispettivamente coinvolti la GEMA (la società di gestione collettiva dei diritti d’autore tedesca) contro Deutsche Telekom da un lato e  le principali major discografiche (Music, Sony e Warner Music Group) contro O2 Deutschland.

Il Giudice di ultima istanza tedesco basandosi sulla recente e conosciuta sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea “Telekabel” ha ammesso l’obbligo di creazione di filtri agli ISP previa dimostrazione che i detentori dei diritti d’autore abbiano fatto tutto il possibile per identificare i responsabili delle violazioni e portarli dinnanzi alle autorità competenti.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Articoli recenti