Il 1° ottobre 2016 è entrato in vigore il “Codice di deontologia e di buona condotta per il trattamento dei dati personali effettuato a fini di informazione commerciale”, promosso dal Garante per la protezione dei dati personali e redatto insieme a varie associazioni di categoria, imprenditoriali e dei consumatori interessate. Da questo momento le società che offrono informazioni sull’affidabilità commerciale di imprenditori e manager devono conformare il trattamento dei dati personali a quanto previsto dal Codice deontologico. Tali società potranno raccogliere dati solo da fonti pubbliche o direttamente dall’interessato, i dossier dovranno essere sempre aggiornati e la conservazione dei dati avrà precisi limiti temporali. Qualunque trattamento di dati personali per finalità di informazione commerciale non conforme sarà considerato illecito. L’obiettivo è quello di garantire il corretto utilizzo di banche dati e strumenti di analisi, nel rispetto della dignità e della riservatezza delle persone.

Articoli recenti

Tribunale delle Imprese di Roma: la pubblicazione delle opere di Mediaset attraverso Dailymotion deve essere autorizzata

Articolo di Alessandro La Rosa Già lo scorso 22 febbraio, con provvedimento emesso inaudita altera parte, il Tribunale delle Imprese di Roma aveva ordinato a Dailymotion, video sharing platform francese controllata al 100% dal Gruppo Vivendi, di rimuovere immediatamente tutti i video estratti dal...
Categorie Giurisprudenza, Normativa, Proprietà intellettuale, Diritto europeo Continua a leggere