Lo scorso 31 marzo, la sede AGCOM di Roma ha accolto due importanti eventi: la quinta riunione plenaria del Comitato per lo sviluppo e la tutela dell’offerta legale di opere digitali e la ricorrenza del primo anno dall’entrata in vigore del Regolamento in materia di tutela del diritto d’autore sulle reti di comunicazione elettronica.

L’AGCOM ha espresso il proprio apprezzamento per il prezioso contributo del Comitato nel raggiungimento del principale obbiettivo: “promuovere la cultura della legalità ed arginare il fenomeno della pirateria”.

Significativi i risultati del primo anno di attività, anche in termini di aumentata percezione della legalità, miglioramento delle procedure adottate a tutela del diritto d’autore, costante monitoraggio dell’azione amministrativa e mappatura dell’offerta legale di contenuti digitali.

In particolare, su 134 procedimenti avviati dall’Autorità, il 55% si è concluso con la rimozione spontanea dei contenuti ed il 35% con un ordine di inibizione dell’accesso a siti che mettevano a disposizione opere digitali diffuse illecitamente.

I lavori del Comitato si articolano in tre sezioni tematiche: promozione dell’offerta legale, educazione alla legalità e codici di autoregolamentazione e monitoraggio sull’attuazione del Regolamento.

Il programma di lavoro approvato prevede, altresì, una campagna di educazione alla legalità per il nuovo anno scolastico.

Articoli recenti

La messa in rete di una fotografia precedentemente pubblicata, senza restrizioni, necessita sempre dell’autorizzazione del titolare del diritto d’autore

Articolo di Alessandro La Rosa Con sentenza del 7 agosto 2018 (C-161/17 – Land Nordrhein-Westfalen contro Dirk Renckhoff) la Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è pronunciata, positivamente, sulla questione “se la messa in rete su un sito Internet di una fotografia precedentemente pubblicata,...
Categorie Giurisprudenza, Proprietà intellettuale Continua a leggere

Tribunale delle Imprese di Roma: la pubblicazione delle opere di Mediaset attraverso Dailymotion deve essere autorizzata

Articolo di Alessandro La Rosa Già lo scorso 22 febbraio, con provvedimento emesso inaudita altera parte, il Tribunale delle Imprese di Roma aveva ordinato a Dailymotion, video sharing platform francese controllata al 100% dal Gruppo Vivendi, di rimuovere immediatamente tutti i video estratti dal...
Categorie Giurisprudenza, Normativa, Proprietà intellettuale, Diritto europeo Continua a leggere