La tredicesima edizione dell’Osservatorio e-commerce B2C curata dal Politecnico di Milano e da Netcomm mostra come si stia evolvendo in Italia il settore delle vendite online che, ad oggi, superano i 16,6 miliardi con un aumento di oltre il 16%.

Settori trainanti sono l’hi-tech, l’abbigliamento, l’editoria ma soprattutto il turismo che, con l’incremento delle agenzie di viaggi online vale 7,8 miliardi, quasi la metà dell’e-commerce nazionale. Si registra anche una considerevole crescita dei prodotti artigianali e del made in italy di cui si fanno portavoce gli stessi colossi quali Amazon, con le loro vetrine virtuali.

Qual è il profilo degli acquirenti? Risponde Roberto lIscia, presidente di Netcomm “sono 11 milioni gli e-shopper abituali dell’e-commerce, perlopiù nella fascia di età tra i 30 e i 55 anni, prevalentemente uomini che almeno una volta al mese assolvono alla funzione di “responsabili degli acquisti digitali” per la famiglia”.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Articoli recenti

Linking: l’autorizzazione iniziale alla pubblicazione dell’opera ritenuta necessaria dalla giurisprudenza europea

Articolo di Alessandro La Rosa Negli ultimi anni, in tema di diritto d’autore sono sorte interessanti problematiche anche con riferimento all’attività di “linking” tra diversi siti. Tralasciando la definizione tecnica, il link costituisce probabilmente l’elemento centrale della comunicazione online attraverso cui è possibile navigare...
Categorie Proprietà intellettuale, Approfondimenti, Homepage Continua a leggere