Il cantante inglese Paul Weller ha vinto la causa instaurata, per conto dei propri figli minorenni, nei confronti dell’editore britannico Associated Newspapers.

L’azione era stata proposta dopo che nell’ottobre del 2012 il Mail Online, quotidiano diffuso sul web proprio dall’Associated Newspapers, aveva pubblicato – in difetto di alcun consenso – fotografie scattate mentre il cantante passeggiava con i propri figli per le strade di Santa Monica in California.

Nel decidere la controversia, la Corte Britannica ha ritenuto prevalente il diritto alla privacy dei figli di Paul Weller rispetto a quello di cronaca dell’editore che è stato quindi condannato a risarcire in favore dei primi 10.000 sterline.

 

 

Fonte: Guardian.com

Articoli recenti

Tribunale delle Imprese di Roma: la pubblicazione delle opere di Mediaset attraverso Dailymotion deve essere autorizzata

Articolo di Alessandro La Rosa Già lo scorso 22 febbraio, con provvedimento emesso inaudita altera parte, il Tribunale delle Imprese di Roma aveva ordinato a Dailymotion, video sharing platform francese controllata al 100% dal Gruppo Vivendi, di rimuovere immediatamente tutti i video estratti dal...
Categorie Giurisprudenza, Normativa, Proprietà intellettuale, Diritto europeo Continua a leggere