È di pochi giorni fa la notizia della nascita di “Anica On Demand: piattaforma telematica che, a partire dal prossimo 31 marzo, consentirà agli utenti di scaricare film sui maggiori supporti tecnologici: computer, tablet e smartphone.

Stando alle prime indiscrezioni, l’accesso alla piattaforma non sarebbe condizionato ad alcun preventivo abbonamento: gli utenti sarebbero infatti tenuti a pagare il prezzo dei soli contenuti effettivamente acquistati.

Dopo gli ultimi ingressi di Mediaset, con il portale Infinity, e Sky, con Sky Online, si aggiunge dunque un altro operatore nel mercato dell’offerta digitale (legale) in rete.

 

 

Fonte: Il Sole 24 Ore

Articoli recenti

Giudizio di confondibilità tra marchi simili: principio di effettività nell’utilizzo del marchio e rilevanza del livello di attenzione meno elevato tra il pubblico di riferimento

Articolo di Silvia Perra   Con decisione resa in data 19 settembre 2019 nel procedimento T-359/18 il Tribunale dell’Unione Europea è stato investito di una controversia avente ad oggetto il giudizio di confondibilità tra due marchi: , marchio registrato in Italia nella classe...
Categorie Proprietà intellettuale Continua a leggere

Le linee guida della Commissione Europea per l’implementazione dell’art. 17, paragrafo 4, della nuova Direttiva europea sul Copyright nel DSM (Direttiva 790/2019)

Articolo di Alessandro La Rosa Come noto, l’art. 17 della nuova direttiva sul copyright nel mercato unico digitale ha espressamente previsto che la Commissione europea, in cooperazione con gli Stati membri, organizzi dialoghi tra le parti interessate per discutere le migliori prassi per la...
Categorie Proprietà intellettuale Continua a leggere