È di pochi giorni fa la notizia della nascita di “Anica On Demand: piattaforma telematica che, a partire dal prossimo 31 marzo, consentirà agli utenti di scaricare film sui maggiori supporti tecnologici: computer, tablet e smartphone.

Stando alle prime indiscrezioni, l’accesso alla piattaforma non sarebbe condizionato ad alcun preventivo abbonamento: gli utenti sarebbero infatti tenuti a pagare il prezzo dei soli contenuti effettivamente acquistati.

Dopo gli ultimi ingressi di Mediaset, con il portale Infinity, e Sky, con Sky Online, si aggiunge dunque un altro operatore nel mercato dell’offerta digitale (legale) in rete.

 

 

Fonte: Il Sole 24 Ore

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Articoli recenti

Cloud computing e copia privata: la sentenza della Corte di Giustizia UE. Illecita la riproduzione dell’operatore “attivo”

Articolo di Alessandro La Rosa Con l’attesissima sentenza pubblicata lo scorso 29 novembre, avente ad oggetto la causa promossa da VCAST Limited (Vcast) contro Reti Televisive Italiane s.p.a. (“RTI” – società del Gruppo Mediaset), la Corte di Giustizia UE (Causa C-265/16), ha chiarito che...
Categorie Commenti, Proprietà intellettuale, Homepage, Articoli Continua a leggere