Il gigante dell’e-commerce sembra avere preso posizione contro il fenomeno delle false recensioni decidendo di promuovere una  causa contro quattro siti web volta a chiedere il risarcimento dei danni derivanti dalla violazione del diritto di marchio, dalla concorrenza sleale e dal compimento di atti ingannevoli. In aggiunta, l’accusa chiede la contabilizzazione dei profitti generati con il business della vendita di false recensioni di prodotti sul celebre portale.

La denuncia, depositata presso la King County Superior Court, é rivolta ai siti buyamazonreviews.com, buyazonreviews.com, bayreviews.net e buyreviewsnow.com, nonché principalmente a Jay Gentile, l’uomo alla base di alcuni dei servizi sopracitati.

La società, che nella denuncia condanna severamente le pratiche volte a manipolare le recensioni dei clienti e specifica gli sforzi da questa compiuti per debellare il fenomeno, conferma l’esistenza di un vero e proprio giro di affari consistente esclusivamente nella vendita delle recensioni “non auteniche, false o fuorvianti”.

Articoli recenti

Tribunale delle Imprese di Roma: la pubblicazione delle opere di Mediaset attraverso Dailymotion deve essere autorizzata

Articolo di Alessandro La Rosa Già lo scorso 22 febbraio, con provvedimento emesso inaudita altera parte, il Tribunale delle Imprese di Roma aveva ordinato a Dailymotion, video sharing platform francese controllata al 100% dal Gruppo Vivendi, di rimuovere immediatamente tutti i video estratti dal...
Categorie Giurisprudenza, Normativa, Proprietà intellettuale, Diritto europeo Continua a leggere