I siti che sono stati oscurati (ben 112) commercializzavano orologi di 47 marchi differenti, tutti contraffatti, sotto forma di outlet.

I consumatori truffati, ma agguerriti, hanno deciso di denunciare il fatto all’Antitrust che, unitamente alla Guardia di Finanza e grazie alla collaborazione dei militari del Gruppo Antitrust, ha avviato un’importante attività di inibizione sul web.

Fonte: marchiebrevettiweb

Articoli recenti

Tribunale delle Imprese di Roma: la pubblicazione delle opere di Mediaset attraverso Dailymotion deve essere autorizzata

Articolo di Alessandro La Rosa Già lo scorso 22 febbraio, con provvedimento emesso inaudita altera parte, il Tribunale delle Imprese di Roma aveva ordinato a Dailymotion, video sharing platform francese controllata al 100% dal Gruppo Vivendi, di rimuovere immediatamente tutti i video estratti dal...
Categorie Giurisprudenza, Normativa, Proprietà intellettuale, Diritto europeo Continua a leggere