L’art. 15, della direttiva 2000/31 vieta alle autorità nazionali di adottare misure che impongano ad un fornitore di accesso a internet (“FAI”) di procedere ad una sorveglianza generalizzata sulle informazioni che esso trasmette sulla propria rete. Ben possono essere imposte però misure mirate al fine di individuare e prevenire taluni tipi di attività illecite.

C-70/10 del 24.11.2011

Articoli recenti

Tribunale delle Imprese di Roma: la pubblicazione delle opere di Mediaset attraverso Dailymotion deve essere autorizzata

Articolo di Alessandro La Rosa Già lo scorso 22 febbraio, con provvedimento emesso inaudita altera parte, il Tribunale delle Imprese di Roma aveva ordinato a Dailymotion, video sharing platform francese controllata al 100% dal Gruppo Vivendi, di rimuovere immediatamente tutti i video estratti dal...
Categorie Giurisprudenza, Normativa, Proprietà intellettuale, Diritto europeo Continua a leggere